Google contro i siti Fake News, YouTube monetizza le LIVE e Facebook penalizza le bufale!

Google contro i siti Fake News, YouTube monetizza le LIVE e Facebook penalizza le bufale!


Bentornati gentaglia, prontissimi, sempre sul pezzo. Parliamo di facebook e google e siti internet e fake news in generale. L’avete notato quanto velocemente Sia andato in vacca il dibattito sulle fake news? Nel senso, prima ne parlavamo spesso la post verità periodo nel quale i fatti sono meno importanti delle opinioni
non importa quanto comprovati analizzati verificati siano politico X dice che gli asini volano e inizia il processo. Da una parte di giustificazione di quello che ha appena detto, “perché in effetti gli asini volano ci sono scienziati che una volta l’hanno
detto giuro lo ha anche affermato un altro politico,
quindi va bene” e non so, “non ci sono prove/sono i poteri forti” e tutte le cose che si dicono” dall’altra la campagna aggressiva contro la stampa che afferma che NO, gli asini in effetti non volano. BOO, vergogna stampa come osi attaccare il politico che dice le minchiate. Siete parte del sistema, morirete tutti Aaah, what a time to be alive! Ma adesso, il termine, ora che Trump l’ha reso popolare, ha assunto un significato contrario ora le fake news sono quelle della stampa. Gli asini volano e chi dice il contrario è fake news e’ diventato un insulto “fake news”. Di quello che la gente si dice per strada dopo una mancata precedenza. “cornuto/stronzo/piddino”. Ecco, ora c’è pure fake news. “Sei fake news”. e tutto il discorso interessante sulla post verità Si perde così, in scioltezza, come lacrime nella pioggia. Il che non è strano siamo il paese dove tutti gli altri che
non pagano le tasse, sono evasori stronzi pezzi di merda ma noi no non lo facciamo per sopravvivenza, non siamo stronzi e merda se evadiamo le tasse. perché nessuno di noi accetta mai di essere il cattivo della storia e per le fake news è lo stesso, sono sempre quelle degli altri. Google, in questi giorni ha iniziato ad attivare la sua politica anti
fake news non censurando come molti hanno detto
perché non si parla di rimuovere contenuti ai siti che sparano cazzate confondono
volutamente le persone ma disattivando loro le pubblicità rendendo di
fatto tutto il giochino di far girare le bufale sul web infruttuoso Ed è sempre così se vuoi rendere inattivo il tuo avversario, non colpirlo direttamente colpisci le motivazioni che lo spingono
ad agire in un certo modo. Credo lo abbia detto Sun Tzu o io, credo. Me lo sono appena inventato, okay? Ma vale uguale. Problema: anche in italiani alcuni siti sono stati colpiti da questo
norme in alcuni casi anche personaggi noti tra molte virgolette, nella blogosfera italiana al che in tanti si sono chiesti che sia
giusto che arbitrariamente google rimuova la pubblicità decidendo cosa sia lecito e cosa non lo sia. Secondo alcuni, è un potere troppo grande, specie se esercitato in questo modo senza possibilità di appello che è un
po’ così altri giocano la carta dell azienda
privata google è una società privata non pubblica e fa quello che vuole con la propia
pubblicità non è a suo agio con i tuoi contenuti? te li demonetizza. Il dibattito è interessante a livello ideologico
non tantissimo con l’applicazione pratica ma di fatto è la stessa
cosa che è in atto su youtube da più di un anno ormai della quale io non
mi era lamentato vi ricordate finchè non lo hanno fatto i grandi
youtuber che hanno iniziato a vedere i propri video demonizzati Ma, ho sempre ribadito che alla fine non è che posso pretendere più di
tanto la pubblicità è loro e la gestiscono loro. Youtube ha aggiustato il tiro dopo le lamentele che è abbastanza diverso dall’atteggiamento che apparentemente invece google sembra avere, quello di mettersi le mani
nele orecchie e non ascoltare nessuno e su quello il dibattito è apertissimo ma nonostante tutto youtube continua a demonetizzare i contenuti che non ritiene appropriati. A me succede abbastanza spesso. Questo perché potendo scegliere gli inserzionisti preferiscono che le loro pubblicità siano nel mezzo gli argomenti leggeri non guerra, pestilenze, Trump, M5S, Trump, M5S, Trump e così via ah, e quache volta mi ritrovo anche a
parlare del movimento 5 stelle, non so se l’ho detto è abbastanza raro, potreste non esservene accorti.
Nel casino si è lanciata anche facebook recentemente annunciando dei cambiamenti in atto nel suo newsfeed che è quella roba lì che è in home page scrollate per ore e poi dite “uff non c’è niente di interessante” poi refreshate e ricominciate a scrollare all infinito. i cambiamenti di facebook sono più sottili e di natura diversa di quelli di google e funziona dando priorità nel news feed, che come sapete è gestito da un algoritmo misterioso che non da ASSOLUTAMENTE la precedenza ai video di FB penalizzando quelli di youtube ad
esempio eh? eheheh wink wink. E tra le altre cose che avranno priorità, ci saranno quelli che il sistema chiama contenuti genuini che non contentengono spam ad esempio che non
invitatano le persone a mettere mi piace che è una pratica che non è gradita a FB. Mentre YT ti invoglia a dire le persone di iscriversi. Schiacciando il tasto rosso. quello sotto al video come questo ad esempio. E poi schiacciando al campananell- YT, perché devi rendere tutto complicato?
Comunque i cosìdetti contenuti non genuini, valutati da un sistema misto, algoritmo e persone, avranno meno visibilità Aspettatevi quindi nuove lamentele e un futuro incerto non è chiaro se queste norme serviranno effettivamente a bloccare il dilagare di notizie false, infatti. Specie ora che ci si rende conto che il
problema oltre che sistemico potrebbe essere di natura culturale. parlando di social, YT, sta per inserire le novità AAAAH, pronti? No dai, non è così male a sto giro. E in effetti, in teoria, dovrebbero essere già attive da ieri ma non è chiaro quanto velocemente, queste funzionalità arriveranno nelle mani degli utenti. vi ricordate
quando facebook ha detto “EHY potremmo permettere alle persone di
contribuire direttamente con delle donazioni senza che gli utenti debbano per forza passare da sistemi esterni come patreon”. grande idea-woops come non detto, non abbiamo dato alcun incentivo come zilioni di persone ci consigliavano di fare quindi nessuno donava quindi cancelliamo questa
cosa come non
detto amici come prima ma copiamo da qualcuno che le cose le fa meglio. Twitch. copiamo da twitch. Per chi non lo sapesse, twitch è il luogo nel quale la produttività va a morire. Loggate, guardate persone giocare per
ore a dei videogiochi, dire battute, twerkare, dipende un po’ da chi decidiate in guardare, in effetti. E spesso queste persone guadagnano dalle donazioni in cambio io che guardo e metto la mia
donazione nel barattolo o nelle mutandine, di nuovo dipende posso scrivere un massaggio che apparirà a tutto schermo, così diciamo prendendo visibilità, invece del solito marasma che sono i
commenti delle chat. Benissimo. anche YT, vuole fare questa cosa per le sue live. Graficamente il sistema mi sembra ben fatto. Il messaggio scorre in modo diverso e rimane bloccato in alto per un po’ di tempo così che lo youtuber possa leggerlo nel marasma di merda che normalmente sono le chat delle live e rispondere o interagire in qualsiasi modo Mi sembra una buona idea. E lo dico da persona che normalmente non accetta donazioni. non è una cosa
che mi piace particolarmente ma perlomeno il meccanismo mi sembra funzionare quanto riguarda il late speech i commenti dei troll e tutto il resto, “eh” quella è più o meno la risposta di YT. “eh” moderati commenti e cancella i
messaggi molesti. perché la verità è che alla fine non ci puoi fare niente
se uno ha soldi da spendere per riempire il tuo stream di merda, e lo vuole fare, lo farà giusto così per citare nuovamente Sun Tsu, “take that money, fuck those bitches.” parlando di youtube peraltro si avvicina
il super bowl, sarà tra pochi giorni in effetti quindi superbowl significa super pubblicità che
vengono preparate di proposito per l’evento, ormai lo sapete. Una di queste è un po’ frizzantina, ed è quella di Buttwiser, la famosa birra americana che non è più americana, in realtà. Per lo meno la proprietà, sapete come la pensi in merito, ma è considerata la birra americana tanto che un periodo aveva pure cambiato il nome sulle bottiglie in “america”. Che bello, americani, le scemenze. La pubblicità però è molto bella e
riprendere la vita di uno dei fondatori del brand problema uno dei fondatori adolfus bush era un immigrato tedesco che arrivò con i
suoi due fratelli negli stati uniti nel 1857 che aveva diciottanni lo spot è
molto bello, ve lo linko in descrizione e l’ovvia frizzantezza è così ovvia che non devo nemmeno spiegarla. ovviamente l’idea che lo spot è stato realizzato in questi giorni di
fretta e furia per rispondere al decreto di Trump è assolutamente fuori di testa.
Pubblicità del genere impiegano settimane per essere ultimate, come minimo
settimane ma il messaggio politico c’è ed è un bel messaggio, molto americano peraltro Quindi, fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate
c’è anche la pubblicità della barbie che ha fatto discutere un po con dei
padri che giocano con le figlie con le bambole
trovate anche quello assieme a tutto il resto. In ultimo, parliamo d’Europa. Stanno succedendo 3 cose degne di nota che ritengo avvicinino i popoli europei sotto la bandiera stellata blu e due di queste tre cose sono problemi di
natura legale per così dire perché tutto il mondo è paese a prescindere
dai muri. Punto 1. Marine Le Pen, che non ha bisogno di presentazioni deve 300.000
euro al parlamento europeo cioè a te se lavori, o ai tuoi genitori perché è accusata di aver speso impropriamente dei rimborsi del parlamento europeo per occuparsi della sua attività
politica che sarebbero appunto finiti nelle tasche di
qualcuno che in realtà era la sua guardia del corpo, che invece si
sarebbe dovuto pagare con i suoi, di soldi La simpatica Marine, zia dell’ancor più simpatica Marion le Pen, ha detto che quei soldi non li darà nonostante, siano scaduti i termini e ha parlato di un complotto politico nei confronto. AAAAH, quindi rischia di vedersi la paga di euro deputata tagliata, finché quei soldi non saranno stati reincassati dall’europa suldi che probabilmente non saranno incassati dall’europa. perché Le Pen è candidata alle
presidenziali in francia, quindi molto velocemente e molto presto uscirà dall’europarlamento per non rimetterci più piede. Nel frattempo, anche l’altro candidato di desta, centrodestra in questo caso che poi è l’altro possibile nuovo presidente francese, o lei o lui francois fillon e’ accusato di aver fatto assumere la
moglie penelope per un lavoro finto da assistente parlamentare, facendola pagare 830.000 euro ma… mentre il caso che ovviamente vedrà i tribunali coinvolti potrebbe rendere difficoltosa la sua
candidatura dubito che Marine le Pen, non riesca a sfruttare la cosa come un modo di dar contro l’europa quindi eccola qua, vogliamo ricordarla
così mentre balla assieme a Salvini. Ah, non sono bellissimi? Punto 3. Guy Verhofstadt, per il quale ho un mezzo debole politico, mi sta simpatico, lo ammetto. anche se l’ho molto criticato per la
figura di merda con grillo la maggior parte della colpa è sua, spero saremo ancora amici però, mi
fermo dal fare pulizia contatti Per ora 😉
A parte infatti le mie travolgenti e simpaticissime, battute ero una sagoma alle feste,ho trovato positivo
che Verhofstadt che è stato nominato dal Parlamento, capo delle negoziazioni per il Brexit abbia aperto la possibilità di una sorta di cittadinanza europea da estendere anche ai britannici che
volessero tenerla, in particolar modo per quelli che sentono una vicinanza all’UE o per chi lavora in unione europea. Parliamo
di apartamente quasi un milione di persone. Moltissimi invocano infatti
un bel ciaone al regno unito che ha deciso di andarsene e io sono
completamente d’accordo non bisogna fare degli sconti al regno unito assolutamente però non possono essere le persone a
pagare per una cattiva gestione della politica E sono contento alla fine che soprattutto in un periodo come questo si tenda comunque all’inclusione e non il contrario, all’esclusione a parte i pugliesi. Verhofstadt l’ha detto. Voi niente cittadinanza europea, non prendetevela con me l’ha detto lui, prendetevela con lui, avrà
le sue buone ragioni, immagino. È tutto fate i bravi mangiate le
verdure fate pubblicità a breaking italy e convincete le persone che sotto il mio aspetto da latin lover in pensione batte il cuore di un vero opinionista. In pensione. Oggi abbiamo 2 regine della Gentaglia. Anna e Flavia e Francesco, che per qualche ragione, ha fatto la foto vicinissimo alla fotocamera più o meno cosi SALVE!
Foto fatta per altro durante un raduno/mini raduno della gentaglia
quindi un abbraccio un abbraccio ancora più forte a tutti e 3 e
grazie a tutti gli altri per essere arrivati sino a qui. A domani.

Author:

100 thoughts on “Google contro i siti Fake News, YouTube monetizza le LIVE e Facebook penalizza le bufale!”

  • Quando hai in attività così grande come Google, di conseguenza hai anche responsabilità enormi, e non puoi fare come cazzo ti pare, è come un imprenditore con una azienda da 100 operai che va a giocarsi tutto ai cavalli, se lo fai sei un pezzo di merda e io sono libero di criticarti o denunciarti!

  • Mi stavo preoccupando perché negli ultimi video non stavi più dicendo di mangiare le verdure. Non sapevo come comportarmi.

  • Lucia De Lacroix says:

    Il rant di certi trogloditi sulle donazioni è ilare. Buongiorno miei baldi giovani, se voi siete imbranati e per lavoro andate in fabbrica ogni mattina sono cazzi vostri, se vostro padre zappa la terra spaccandosi le mani dal 1950 sono cazzi suoi. Siete voi ad essere bassa manovalanza sociale (come me eh) rosicare su chi riesce a fare qualcosa e farsi finanziare dal pubblico è veramente da sciocchi.

  • andrea castrichini says:

    Trovo la proposta di Guy Verhofstadt estremamente intelligente. Di fatto è un modo furbo per fare la conta dei "pro EU" britannici, conta che includerà anche una buona parte dei brexiters dato che a nessuno fa schifo mantenere la cittadinanza europea ed avere qualche diritto in più. Questo di fatto potrebbe screditare la credibilità della Brexit ed amentare ancora di più il peso dell' EU al tavolo delle trattative

  • Evolution Inside says:

    Le fake news sono sempre degli altri…
    maaaaaaaa
    Shy dice che la russia è aggressiva e non capisce che è propaganda per vendere all'europa le armi degli USA !

  • Dillo che ti sei messo d'impegno, prima sfotti i veneti (dove abito e vivo), poi i pugliesi (di cui sono praticamente originario). È guerra.

    Trovo francamente inaccettabile l'atteggiamento della Le Pen, lei come Salvini se veramente pensano che non valga la pena restare in Europa dovrebbero darne prova lavorandoci seriamente e rispettando le regole, poi dire che non funziona. Non ricordo quanto tempo fa, ma c'era un video in cui Salvini veniva definito un fannullone durante una seduta del Parlamento Europeo, accusato di non aver partecipato alle altre, di essere in tv e mai in aula. La sua replica è stata "ci sta la critica, tanto il lavoro svolto è il nulla e se non ho contribuito è stato perchè sapevo che sarebbe finita così, puntavo a qualcosa di diverso". Allora dov'eri, per dire la tua e arrivare a questo qualcosa? Questa non è democrazia, questo è rompere le scatole per partito preso e fare ostruzionismo stupido e infantile, non voler concedere un'unghia perchè chi la pensa diversamente è sempre e comunque un nemico e qualcuno che non capisce niente. Non è una resistenza costruttiva, né quella di Salvini, né quella della Le Pen, questo non è confrontare i pensieri, è voler imporre il proprio cagando in giro e poi meravigliandosi che è tutto sporco.

  • Shy ma… se ha un debito e non lo paga (come a qualunque altro cittadino, specialmente per i signorini libertè, egalitè, fraternitè), non dovrebbe avere delle ripercussioni legali?

  • Maicolengel Butac says:

    Occhio però, il blog italiano del "noto" personaggio è stato eliminato da Google per inadempienza ad altra regola. Troppi video ripresi da youtube senza sufficiente contenuto testuale ad accompagnarli. In pratica monetizzava il blog con contenuti non del blog. In totale, per ora, Google ha eliminato ads da 200 blog in totale, nel mondo, nel quarto trimestre 2016, non tutti per fake news. http://fortune.com/2017/01/25/google-ad-network-fake-news-ban/ http://www.zerohedge.com/news/2017-01-25/google-permanently-bans-200-fake-news-sites

  • Shy, sono mezzo pugliese ma ignora il dettaglio: tu sei pro Comunità Europea, giusto? Potresti spiegare in un video o in qualsiasi altro modo perché?

  • Premetto che ti stimo molto e trovo molto interessanti le tue rubriche giornaliere, ma dicendo questo e come se stessi dicendo che limiti il tiro delle tue rubriche ad argomenti blandi senza trattare , pur volendo a volte, argomenti più scomodi onde evitare la demonetizzazione dei tuoi video. Vabbe. Non ci sarebbe nulla di male comunque. Ma vorrei sapere come la vedi…

  • ma solo a me le notifiche che si attivano solo con la campanella mi piacciono? a che mi serve metterla per esempio a questo canale se tanto so che i video comunque escono tutti i giorni?

  • La pubblicità della Budweiser non dovrebbe stupire molto Trump, suo nonno era tedesco che fuggì durante la guerra e non venne riaccettato in Germania per non aver contribuito alla guerra in sua assenza. Quindi è più tedesco che altro, lo stesso cognome inizialmente si pronunciava "Trumpf".

  • Non c'entra con questo video, ma riguardo Trump … Se continua così spero proprio che qualcuno lo tolga di mezzo (in qualunque modo, a questo punto) prima che faccia danni seri (cioè, più seri di quelli che sta facendo ora). È incapace, oltre che ignorante e stupido, e rischia di destabilizzare la politica e l'economia statunitenze, provocando ripercussioni nel resto del mondo, anche a livello sociale … pensate agli idioti che gli andranno dietro … sinceramente sono preoccupato, di lui e della stupidità umana. Qualcuno che la pensa come me o mi conforti in qualche modo? 😐

  • "non possono pagare le persone per la cattiva politica" ma se le persone l'hanno creata, allattata e messa al potere, come puoi dire questa cosa?
    Sarei molto più d'accordo con quello che hai detto nei giorni scorsi su Trump: democrazia è anche e opratutto diritto alla protesta, ma il presidente è Trump ed è stato eletto. Quindi per quanto riguarda la Brexit: non ti piace? Bene, o la accetti o te ne vai dall'UK.

  • quando, ad esempio, trump parla di fake news, non si riferisce al fatto che lui sostenga che il riscaldamento globale sia un complotto cinese e i giornali (o meglio il resto del mondo, grazie a dio) lo contraddicano, ma a notizie effettivamente false su di lui, ad esempio quella uscita poco fa, per la quale trump avrebbe rimosso il busto di ML King dalla casa bianca, cosa mai successa.
    oppure quella che lo vuole essere omofobo, nonostante si sia dall'inizio dichiarato a favore della comunità LGBT, oppure quella che lo vorrebbe un nazista.
    nel particolare caso di trump, io capisco averlo sul cazzo, ne so qualcosa, ma se si deve dare contro qualcuno bisogna farlo con i fatti, non con le congetture e i paroloni (stupratore, non lo è; nazista, non lo è; etc).
    non è che i giornali (tradizionali ed online) si siano rivelati particolarmente oggettivi nell'ultimo anno, secondo me non c'è da sorprendersi di nulla di ciò che sta accadendo, e se di questi tempi si dubita di quello che si legge (cosa che non è così male se ci pensate) bisogna puntare il dito proprio su questi mezzi di informazione.

  • Celric di Svervegia says:

    Ohhh grazie per averci dato un paio di belle notizie, e sempre bello quando lo fai perche mi ricorda che il mondo non e tutto merda….

  • 6:58 AAAAAAAAAAAAARGHARGHARGH È UN RIFERIMENTO ALL'11 SETTEMMBRE!!1??!1!UNO!!1!;1 È TUTTO UN KOMPLOTTO, SHY È PAKATO DA BUSH E DAI ALTRI POTERI FORTI!!!1!1!!11111111!

    E TRA L'ALTRO A 8:37 DICE CHE BUSH È LA REINKARNAZIONE DI ATTOLF HITLER!!!1!1!1! NON È CHE SA KUALCOLSA DI PIÙ DI QUANTO FINGE DI SAPERE??!??1234567890(sto scrivendo dal cellulare e non so che numero ci sia sotto al punto di domanda, selezionate voi quello giusto)????!?!???

  • francesco senatore says:

    A proposito di birra, purtroppo gli americani pensano quasi solo alla Peroni quando si parla di birra italiana, forse lo sapevate già.

  • Mi dispiace per guy verhofstadt ma se devo essere sincero sono contento per la figuraccia,non tanto per lui ma perché i 5 stelle così hanno perso qualche elettore…

  • la Rai di regime sono anni che fa fake news, adesso cosa c'è di male se le fanno anche su internet, almeno non ci fanno pagare il canone.

  • il problema è: Qual'è il limite della censura? Cosa rende una fake news passibile di censura? Ci sono mogliaia di canali e siti che danno informazioni false in modo umoristico aperto o umorismo troll, o in maniera creepy quindi raccontando o mettendo video che riguardano storie fittizie ma dall'atmosfera horror. Come avviene la decisione? L'umorismo non è sempre facile da comprendere in uno schiocco di dita.

  • Alessandro Girotto says:

    oh bene bene, il video mi è piaciuto.
    devo dire gli ultimi due video non sono arrivato fino in fondo non riuscivi a prendere la mia attenzione.
    questo mi è piaciuto xè sugli argomenti sei stato breve e conciso.

  • Ivan Napoleone Fichera says:

    A me questa cosa delle Fake news atterrisce.

    Verso dove stiamo andando? Queste Fake News sono solo castronerie sparate nel web da idioti e clickbaiters o rispondono, anche indirettamente, a un qualche tipo di propaganda?

    Secondo me è importantissimo rispondere a queste domande perché più vado avanti e più vedo una retorica e uno schema simili a quelli che poi portarono alle due guerre mondiali e in particolare molte fake news mi sembrano riprendere i metodi dei Protocolli dei Savi di Sion.

    Questo "documento scottante su delle verità che i poteri forti vogliono tenerci nascoste" (questo era il Copy dell'epoca) non era solo un falso documentale ma un vero e proprio atto di condizionamento creato ad arte dalla propaganda zarista per cercare di sradicare il sentimento rivoluzionario nella Russia di inizi '900… con dei pessimi risultati sia in per lo Zar che per l'Umanità.

    Infatti non solo la Rivoluzione d'Ottobre accadde e Nicola II finì fucilato, come tutti sappiamo, ma il Protocollo fu uno degli strumenti principali di affermazione del sentimento nazista in Germania e una delle cause della Shoah, nonostante fosse stato dichiarato fin da subito come un falso.

    E a tutt'oggi rimane un caposaldo di tutti gli antisemiti del mondo.

    Nonostante sia dichiaratamente un falso (lo ripeto perché questa cosa la trovo di un'illogicità disarmante).

  • Non si possono fare sconti al Regno Unito? Peccato che questo abbia minacciato di diventare paradiso fiscale in caso di ritorsioni quindi.. ecco… la tua Europa perde di nuovo

  • Una considerazione riguardo le fake news: penso che sia positivo il fatto che i grandi colossi come google e facebook stiano, quanto meno tentando di fare qualcosa per arginare il problema "bufale su internet". Ricordiamoci che è per colpa di pagine e blog di ciarlatani e robe simili se c'è ancora chi nel 2017 è convinto di poter curare il cancro con i clisteri di prezzemolo o che la terra è piatta ma "i poteri forti" ce lo nascondono. Il fenomeno dei "complottari" nasce proprio da questo, ed è un bene che si cominci a porre un freno. In ogni caso non penso sia sufficiente per "arginare" il fenomeno, dovrebbe essere fatta a monte un educazione riguardo come distinguere le notizie e le fonti vere da quelle fake.

  • Shi forse agli inserzionisti interessano meno i canali come il tuo perchè chi guarda i tuoi video, troll a parte, è tutta gente che almeno prova a ragionare sulle cose. Se io in questo periodo stessi pensando a cambiare auto e vedessi lo spot di una macchina economicamente alla mia portata all'interno di uno dei tuoi video non mi fionderei a comprarla. Magari non conoscendola la inserirei nella lista di "auto da valutare" poi passerei in rassegna siti spiecializzati alla ricerca di test, recensioni fatte da esperti, feedback di possessori di quel modello sui vari forum e solo a quel punto andrei dal concessionario che a quel punto non dovrebbe neanche convincermi perchè esordierei con "voglio quella, che prezzo mi fai?" fine. Mentre in canali più "spensierati" e ovvio che ci sarebbe molta più gente che si lascia trascinare da una bella tipa sopra l'auto sponsorizzata anche se poi quando ti prendi l'auto la ragazza dentro non la trovi inclusa nel prezzo.

  • Marco TinyTiger says:

    non capisco tutto questo accanimento contro i 5 stelle da 1 mesetto a questa parte. mi sei sempre piaciuto perchè abbastanza imparziale. ma adesso comincio a trovare lo show abbastanza irritante. non voto 5 stelle, nonostante tutto sentirli sempre nominare scherniti è noioso. Lo direi per qualunque altro partito..

  • La verità è che pure se un'azienda è privata deve rispettare delle regole, il punto è che su internet le regole non ci stanno e si fa quel che si vuole…ed è grazie a questo che le grandi multinazionali che lavorano sul web sono ormai le più potenti del mondo (penso che abbiano scalzato perfino le industrie automobilistiche e quelle del petrolio, se non come fatturato/utile/patrimonio di sicuro come "potere" ed influenza), oltre al fatto che evadono in modo pauroso ma questo è un altro discorso.
    Siamo in un mondo dove chi ha qualche canale televisivo non può investire nelle telecomunicazioni perchè "omg troppo potere facciamo scattare l'antitrust!!1!!" ma poi abbiamo 2 multinazionali (facebook e google) che possiedono tutte le informazioni di ciascun individuo nel mondo ma a nessuno importa e nessuno nemmeno riflette su quanto assurda e ridicola sia la questione.

  • Beh, adesso bisogna vedere se google farà distinzione tra siti quali "ilfattoquotidaino" "nocensura" e robe simili da siti satirici come ad esempio Lercio

  • Massimo Dattena says:

    e' grave la demonetizzazione specie perche' e' partita come censura ai blogger come David Seaman, Brittany Pettibone degli ottimi giornalisti che a nov 2016 hanno sputtanato l'affare "pizzagate", pestando i piedi a mogul dei media …vari proprietari di twitter, media matter..fake news e' stato coniato per mettere la museruola sull'affare "pizzagate"

  • Se trump avesse fatto una pubblicità sulla nascita del suo impero sarebbe stata identica: un'immigrato tedesco che arriva in america e fonda una società che ora si crede americana, sono che il nome del personaggio al posto di busch sarebbe drumpf.

  • Nei commenti dello spot della bud c è gente che dice che sia patetico,secondo me invece ha stile e porta un bel messaggio che di questi tempi ci vuole

  • AndreWinchester says:

    Sono le persone che votano, quindi sti cazzi. Il popolo infelice chiede spiegazioni al suo governo ma se gli permettiamo sconti, avranno solo che benefici. Anche no.

  • TUTORIAL DISEGNO - Marionetta Matta says:

    Non ci vedo nulla di male nelle donazioni e sono contento che Youtube abbia inserito questa funzione nelle live. Infatti, come tante persone pagano volentieri un biglietto per andare a vedere un personaggio che stimano a teatro o al cinema, allo stesso modo tanti vorrebbero donare il prezzo di un biglietto a chi per tutto l'anno fa show, tutorial o intrattenimento a loro favore.

  • quello che suona says:

    Sei solo uno sporco populista xenofobo che pensa che gli asini nel 2017 non volino, ti dovresti soltanto vergognare per la tua ignoranza e perché non sei altro che l'ennesimo intoccabile sponsorizzato dai politici.

  • Sarò sincero parlando delle fake news e delle censure m'aspettavo un commento sulle arringhe della Brigliadori dove afferma che facebook gomblotta cotro di lei togliendole i like dalla pagina…e niente un commento su ciò lo metterei nella rubrica cazzate e scie chimiche giusto per ridere ahah

  • Secondo me la diffusione di fake news deriva anche dal fatto che internet si regge sulle pubblicità, le pubblicità sono per natura emozionali e quindi anche i lettori delle notizie vengono stimolati a dire come si sentono dopo aver letto una notizia, invece che dire cosa pensano. Non si stimola alla riflessione ma solo a esternare i propri sentimenti; non si pensa a niente ma si prova tutto; e quindi si dà il via alle indignazioni incredibili che durano cinque minuti invece che fermarsi a pensare su cosa ci sia effettivamente scritto. Io capisco che faccia comodo agli inserzionisti; ma mi piacerebbe che il Corriere e altri siti di notizie, oltre a chiedere cosa provano i loro utenti, facessero anche sondaggi sotto le notizie per vedere cosa pensano: cose del tipo "reputi questa notizia vera o falsa?" "È scritta bene?"… Potrebbe tornare utile ai giornalisti per vedere cosa pensa la gente del loro lavoro. Inoltre non è vero che queste cose poi uno le scrive nei commenti: se ti stimolano alle emozioni, è più probabile che tu scriva un commento basato sulle emozioni, invece che sui pensieri. Secondo me in generale bisogna ridurre l'apporto emozionale di internet e aggiungerci un po' di pensiero… C'è troppa personalità, troppo egocentrismo nel web. Non tutto ciò che ci piace è vero e non tutto ciò che è vero ci piace, e internet dovrebbe metterlo più in evidenza.

  • The Siege Brothers says:

    Perché Google decide di non far monetizzare le pubblicità nelle pagine di notizie fake, ma nei siti di streaming illegale penso sia permesso monetizzare?

  • Stefano Gottardo says:

    Secondo me fanno bene a prendere provvedimenti a limitare la spazzatura dai social, probabilmente non hanno iniziato nel migliore dei modi però mi auguro che affinino al più presto la tecnica.
    Negli ultimi anni c'è stato un aumentare quasi esponenziale non solo di fake news ma anche di pagine che scrivono post con battute da ingoranti con contenuti pessimi e anche offensivi. Spesso senza portare rispetto nè per la religione, includendo bestemmie gratuite (scritte sulle immagini per aggirare il ban), nè per le persone, prendendo come recente esempio il figlio di Trump deridendolo e portando alla follia la cattiveria della gente (sono veramente sbalordito da certi commenti), tra l'altro gli stessi che scrivono questi post o che creano video, non sono nemmeno capaci di utilizzare correttamente l'italiano, ciò mi fa pensare a che livello siamo arrivati. Tutto ciò è veramente triste.
    Hai detto che dipende anche dalla cultura delle persone… in effetti mi sto rendendo conto che nel nostro paese con il dilagare di questi social poco controllabili le nuove generazioni hanno imparato solo a farne un uso improprio, indipendentemente dalla loro utilità per cui erano stati creati. Quindi su cosa si dovrebbe fare leva per correggere e migliorare questa situazione? si ritorna al fattore educazione/scuola/famiglia?

  • ma che cazzo dici ? Le notizie veramente censurate e considerate Notizie false sono opinioni contro le notizie del regime e la politiche filo unione europea , andate a controllare Multe Unione Europea controversie Facebook-Youtube, andate a vedere Bryo blue , piuttosto che sentire questa aria fritta

  • daniele ponzoni says:

    Sta storia delle fake news sta spalancando le porte dell'inferno, per me che sono in rete da qualche annetto è unrivedere sempre le solite dinamiche,
    – un'azienda mette a disposizione un servizio
    – il servizio piace a X persone e diventa di uso comune

    poi non si sa per quale motivi diventa un diritto acquisito, cioè a sentire alcuni la monetizzazione è un diritti inalienabile, quando si evincono in moti casi delle scelte strategiche sbagliate ( google non è obbligato a moentizzare e se non sei capace a guadagnare con i tuoi contenuti la colpa è tua e non di google)

    e poi di che ci lamentiamo? se ti metti in mano a un solo fornitore sei ricattabile, è inutile poi piangere e reclamare dei diritti che non esistono

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *